"Natura e paesaggi" con Simona Tedesco e Federico Tofanelli

Sabato 9 marzo 2019, alle ore 17.00, presso la nostra sede, in via Vittorio Veneto n. 33/20, si terrà l'evento "Natura e Paesaggi", con i fotografi Simona Tedesco e Federico Tofanelli.

L'evento è aperto anche ai non soci.

Di seguito, le loro presentazioni.

Simona Tedesco, giornalista, lavora per un Consorzio di Bonifica nel nord della Toscana, occupandosi della comunicazione. Con la fotografia naturalistica, che pratica per passione, è riuscita a unire la curiosità per gli ambienti naturali alla profonda conoscenza del territorio. Da cinque anni è Segretario nazionale dell'AFNI, (Associazione Fotografi Naturalisti Italiani), redattore della rivista di fotografia Asferico e del portale fotografico AsfericoWeb. Cura mostre, corsi di fotografia e progetti volti alla conservazione di specie e alla valorizzazione di ambienti naturali. Finalista in concorsi internazionali dedicati alla fotografia di natura, collabora con riviste specializzate attraverso articoli e immagini. Il suo obiettivo principale è quello di contribuire a diffondere la conoscenza di animali e ambienti, nella speranza di aumentare la sensibilità e il rispetto verso il mondo naturale.

www.facebook.com/simona.tedesco    www.simonatedesco.com 

"Da mio nonno Clevit ho ereditato il carattere burbero e la passione per la fotografia. Nel 2004 inizio a fotografare con una Nikon Fm3a, esperienza assolutamente formativa sia sul piano tecnico che nella ricerca compositiva. Successivamente incontro i lavori dei grandi Maestri della fotografia paesaggistica italiana ed internazionale. Studiandone lo stile mi accorgo di innamorarmi della Natura, nella placata ricerca di intime immagini e momenti. Così fuggo, con la scusa della Fotografia, dalla frenesia della vita quotidiana, rifugiandomi nei boschi e sulle scogliere, nelle luci di albe e tramonti, in una Natura che sempre sa sorprendermi ed entusiasmarmi. Fotografia e Natura sono per me un elemento unico da vivere per esprimerne il mio personale significato." (Federico Tofanelli)

https://www.facebook.com/tofanellifederico    https://iamcolorblind.it/

Serata d'autore con Carlo Landucci

Giovedì 7 marzo 2019 ore 21.15, presso la nostra sede in via Vittorio Veneto n. 33/20, si terrà una serata d’autore con il fotografo Carlo Landucci.

www.carlolanducci.it

L'evento è aperto anche ai non soci.

Carlo Landucci è nato nel 1963 a Castiglion Fiorentino (AR).

Come appassionato motociclista ha partecipato ad importanti gare nazionali ed internazionali di enduro e motocross, momenti in cui sperimenta le sue prime esperienze fotografiche. La vera attività di fotoreporter inizia successivamente, con i viaggi in Africa a fianco dell’amico pilota Fabrizio Meoni nei gloriosi anni della Parigi-Dakar.

Carlo si innamora subito del Continente africano. I grandi spazi, i silenzi, la natura selvaggia, ma soprattutto i volti dei bambini, lo conquistano al punto che tutto il suo impegno a venire sarà dedicato proprio al sostegno di questa terra e della sua gente.

Al contempo il suo lavoro di fotoreporter rimane strettamente legato all’Africa. Tra le mostre fotografiche e le pubblicazioni inerenti ricordiamo Maskhara - Quattro passi nel cuore dell’Africa (2004), Giocattoli ed oggetti curiosi dal mondo (2006), L’albero Mormorante - Costumi e religioni (2009), Occhi della speranza (2012) e La sfida di una vita, in collaborazione con il ceramista Matteo Capitini.

In questi anni Carlo non ha mai abbandonato i suoi contatti con il mondo dello sport. È stato fotografo ufficiale delle prime tre edizioni del Merzuoga Rally, una competizione internazionale che si svolge in Marocco e coinvolge piloti di tutta Europa, ed ha collaborato con lo storico marchio MV Agusta seguendo il campionato Italiano SBK.

Il contatto profondo con la realtà africana ha spinto Carlo a fondare nel 2002 “Gli occhi della Speranza” (http://www.occhidellasperanza.it/), un'associazione ONLUS sorta grazie alla forza di un sogno condiviso da un gruppo di amici, che oggi opera prevalentemente in Zambia e Sierra Leone.

Corso di fotografia 2019

volantino corso 2019 fronte lr

Anche quest'anno Imago organizza il "Corso di Fotografia Artistica ed Espressiva".
Per la sua modulazione, il corso si rivolge non solo a coloro che si avvicinano per la prima volta alla fotografia, ma anche a coloro che hanno già delle conoscenze di base e vogliono entrare in una dimensione più artistica ed introspettiva.
Nello specifico, le materie trattate, che affiancheranno quelle tradizionali, spazieranno dall'approfondimento del linguaggio fotografico alla realizzazione di un portfolio personale e di una mostra fotografica, dallo studio della luce passando anche per l'utilizzo della fotografia come linguaggio interiore, e molto altro ancora.
I docenti a disposizione dei corsisti si alterneranno nell'insegnamento e nella verifica del livello raggiunto.
Terminato l'apprendimento della tecnica di base i corsisti parteciperanno ad un laboratorio finalizzato alla realizzazione di una mostra fotografica nella galleria "Spazio Imago".
INIZIO LEZIONI martedì 15 GENNAIO 2019 ore 21:15 presso la sede dell'Associazione Fotografica Imago (Via Vittorio Veneto 33/20 – Arezzo)
IL CORSO PREVEDE UN NUMERO MASSIMO DI ISCRITTI
Durante il corso saranno effettuate uscite fotografiche a tema finalizzate alla realizzazione di una mostra collettiva. Saranno proiettate immagini d'autore con discussione e valutazione critica dei lavori dei corsisti. Saranno inoltre organizzate serate dedicate ad approfondimenti e incontri con autori.
Per informazioni ed iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
oppure, possibilmente dopo le 18, Marco 328 8385831 Andrea 338 9618739 Rodolfo 3283127758

 

volantino corso 2019 retro lr

Mostra Fotografica "Tracce di Me"

Galleria Spazio Imago è lieta di invitarvi
sabato 13 Ottobre alle ore 18.00
all’inaugurazione della mostra “Tracce di Me” organizzata da un gruppo di fotografi del Centro Helios.


Un tema importante, eclettico, complesso, una sfida per il gruppo di fotografi del centro Helios, impegnati nella seconda mostra personale che li vede protagonisti. L’argomento, prestandosi a mille interpretazioni ha incentivato un vedere non più casuale, gli scatti sono il risultato di riflessioni personali, di piccole collaborazioni tra fotografi nate durante il percorso, di scelte consapevoli e mai banali.


Nonostante la difficoltà del tema, ognuno di loro ha ricercato se stesso al di fuori di sé, rappresentando attraverso il vocabolario fotografico tracce dei propri sogni, dei propri desideri e delle proprie paure.


Davanti a queste immagini chi osserva può avvertire un senso più ampio e profondo, esse contengono qualcosa di più della semplice riproduzione del mondo esterno, ognuna di loro racchiude una piccola parte del mondo interno di chi l’ha prodotta, dando adito ad interpretazioni che a volte vanno oltre il rappresentato.


Nuvole, alberi, ombre, specchi, sono l’altro da sé, soggetti da trasformare, stravolgere, mutare alla ricerca di…. TRACCE DI ME.
Mai come questa volta la fotografia è riuscita a ridurre le distanze, a rafforzare la comunicazione, a sviluppare la creatività, a essere metafora del mondo di chi scatta. 


Orari della mostra “Tracce di Me”:
Sabato 13 ottobre: 18.00 – 20.00
Domenica 14 ottobre: 10.30 -12.30 e 15.30 - 19.30
Sabato 20 ottobre: 10.30 -12.30 e 15.30 - 19.30
Domenica 21 ottobre: 10.30 -12.30 e 15.30 - 19.30


Presso Galleria spazio Imago, Via Vittorio Veneto 33/20 Arezzo.


Ingresso Gratuito.

MOSTRA FOTOGRAFICA "ALBERI"

Galleria Spazio Imago presenta
“ALBERI” - Mostra collettiva gruppo “Landscape” 
e
“PAESAGGI VIVI” - Maurizio Biancarelli
Domenica 16 settembre alle ore 17.30

Dal 15 settembre, presso la Galleria Spazio Imago, i soci dell’Associazione Fotografica Imago del gruppo “Landscape” presentano “Alberi”.

La mostra “Alberi”, nasce da fotografi appassionati di paesaggio. L’albero con le sue radici affonda nei terreni, spesso meravigliosamente inutili, ne definisce la natura e li caratterizza. Le chiome protese verso l’alto traducono la voglia di conquistare spazi nei quali proiettare l’immaginazione e ricercare il silenzio come fuga dal rumore del mondo.
Alberi immortali che alla luce morbida e diffusa del mattino o a quella calda e dorata del tramonto si vestono ogni giorno di nuova vita. Lo scatto nasce su spazi vuoti che invitano a sperimentare la tranquillità e la solitudine. Se potessimo indossare le radici, la corteccia e la chioma degli alberi ultracentenari potremmo guardare in basso e osservare generazioni di persone, individui e famiglie nelle loro brevi vite ed è da questa prospettiva che le storie umane assumerebbero una luce completamente diversa. 

Domenica 16 settembre alle ore 17.30, con l’occasione della mostra, un ospite importante verrà a parlarci del suo lavoro come fotografo naturalista: 
“PAESAGGI VIVI” di Maurizio Biancarelli

Un lungo viaggio per immagini dall’Appennino ai paesi del Nord, alla scoperta del paesaggio e dei sui molteplici significati, tra luci straordinarie e incontri con gli animali che lo popolano.

Maurizio Biancarelli è fotografo naturalista professionista, collabora regolarmente con riviste specializzate italiane ed estere, le sue foto sono state premiate negli anni in diversi concorsi internazionali ed è autore di sei volumi fotografici.
Viaggia frequentemente all’estero, specialmente nei paesi del Nord, ma buona parte del suo lavoro è dedicata alla natura dell’Appennino.
Ha partecipato al progetto paneuropeo Wild Wonders of Europe (www.wild-wonders.com) insieme ad altri fotografi di diverse nazionalità e attualmente sta collaborando al progetto l’Altroversante (www.laltroversante.com) dedicato al paesaggio montuoso italiano.
Orari:
Sabato 15 settembre: ore 18.00 – 20.00
Domenica 16 settembre: ore 11-13, 16-20
Sabato 22 settembre: ore 11-13, 16-20
Domenica 23 settembre: ore 11-13, 16-20
Presso Galleria spazio Imago, Via Vittorio Veneto 33/20 Arezzo.

Ingresso Gratuito.

Pagina 1 di 24